20 ottobre 2017


In questo periodo dell'anno la zucca è protagonista sulle nostre tavole e sono tantissime le ricette dolci e salate nelle quali possiamo utilizzarla.
Io sono sempre alla ricerca di nuovi abbinamenti e questa volta  ho deciso di usarla in dei saporiti muffin con l'aggiunta di salmone affumicato e salvia.
Un matrimonio riuscito; infatti la zucca rende soffici questi tortini e la sua dolcezza si sposa perfettamente con il gusto sapido del salmone e per finire la salvia da quel tocco in più che rende questi muffin deliziosi.
Perfetti per un antipasto, un aperitivo o come secondo piatto accompagnati da un' insalata.
Ottimi da preparare per un buffet freddo e per la festa di Halloween.
Ingredienti per circa 10-12 muffin:
- 200 g di zucca senza buccia
- 100 g di salmone affumicato
- 2 uova
- 80 ml di olio extra vergine d'oliva
- 100 ml di latte intero
- 200 g di farina 00
- 1/2 bustina di lievito istantaneo per torte salate (per me Pizzaiolo
Paneangeli)
- 1 cucchiaino di zucchero
- 1 cucchiaino di bicarbonato
- 2/3 foglie di salvia
- Sale
Preparazione
Per prima cosa cuocete la zucca al microonde a 800 w  per circa 5-6 minuti e poi frullatela fino a ridurla in purea (in alternativa potete cuocere la zucca nel forno tradizionale o al vapore).
Sbattete le uova e incorporate l'olio, il latte e la purea di zucca.
Aggiungete a questo composto  la farina mescolata al lievito, il bicarbonato e lo zucchero.
Aggiustate di sale e unite il salmone tagliato a striscioline e la salvia sminuzzata.
Rivestite uno stampo da muffin con dei pirottini di carta e riempirli , non fino all'orlo, con il composto preparato.
Cuocete in forno caldo a 180° per circa 30-35 minuti.
Fate sempre la prova stecchino per verificare se sono cotti, se esce  asciutto i muffin sono pronti altrimenti proseguite la cottura ancora per qualche minuto.
Auguro a tutti un felice weekend e ci vediamo presto con nuove ricette.
Bacioni



17 ottobre 2017




Il brownie è una torta al cioccolato servita a piccoli quadratini tipica della cucina statunitense.
Sul blog ho già pubblicato una ricetta con le ciliegie, oggi invece vi propongo una versione più autunnale con pere e nocciole. Una vera delizia estremamente golosa, molto facile e veloce da fare.
Questi bocconcini al cioccolato possono essere gustati in qualsiasi momento della vostra giornata e sono perfetti a fine pasto con il caffè.



Ingredienti per una teglia 20x20cm:
- 100 g di farina 00
- 2 uova
- 175 g di burro
- 200 g di zucchero
- 2-3 pere
- 5 g di lievito per dolci (per me Paneangeli)
- 200 g di cioccolato fondente (per me Lindt)
- 20 g di cacao amaro (per me Perugina)
- 1 cucchiaino di aroma di vaniglia (per me Paneangeli)
- 100 g di nocciole 
- Cannella q.b.
Preparazione
Per prima cosa sciogliete il cioccolato a bagnomaria o al microonde e poi aggiungete il burro.
Mescolate e lasciate intiepidire il composto.
Sbucciate le pere, tagliatele a cubetti e spolverizzatele con della cannella.
Tostate per 10-15 minuti le nocciole in forno a 180°e poi tritatele.
In una ciotola versate le uova sbattute leggermente, unite il cioccolato con l'aroma di vaniglia mescolando bene e lo zucchero.
A questo punto aggiungete la farina, il cacao e il lievito setacciati.
Amalgamate fino ad ottenere un composto omogeneo e incorporate circa 70 g di nocciole tritate e i cubetti di pera.
Imburrate una teglia quadrata 20x20cm, foderata con carta forno, versate il composto e ricoprite la superficie con le restanti nocciole.
Cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per circa 30 minuti.
Fate raffreddare la torta e servitela tagliata a quadratini.
Auguro a tutti una buona giornata e al prossimo post con nuove ricette.
Bacioni









13 ottobre 2017


E' da tempo che non pubblico sul mio blog un secondo piatto e quindi oggi ho voluto rimediare condividendo questi gustosi fagottini di pollo che ho preparato tempo fa per cena.
Un modo sfizioso di utilizzare questa carne, rendendola molto gustosa.
Ingredienti per 4 persone:
- 8 fettine di petto di pollo
- 120 g di scamorza affumicata
- 1 spicchio d'aglio
- 120 g di pancetta a fettine
- Mezzo bicchiere di vino bianco
- Olio extra vergine q.b.
- Sale q.b.
Preparazione
Battete le fettine di pollo tra 2 fogli di carta da forno per assottigliarle.
Tagliate la scamorza a fettine con un pelapatate.
Stendete le fettine di carne su un tagliere,copritele con la scamorza ridotta a lamelle, poi arrotolate la carne facendo attenzione a tenere ben fermo il ripieno.
Avvolgete ciascun involtino con 2-3 fettine di pancetta e legatelo con 2 giri di spago da cucina.
Scaldate in un padella dell'olio extra vergine, unite l'aglio spellato e cuocetelo finchè sarà dorato.
Aggiungete gli involtini e rosolateli a fiamma viva in modo uniforme.
Sfumate con il vino, lasciate evaporare, aggiustate di sale, coprite e proseguite la cottura a fiamma dolce per circa 20 minuti.
Io ho servito i fagottini adagiandoli su un letto di rucola, ma potete utilizzare anche altri contorni secondo i vostri gusti.
Felice weekend a tutti e ci vediamo presto sempre qui nella mia cucina.
Bacioni
P.S. ricetta vista sulla rivista "Cotto e Mangiato"



11 ottobre 2017


In questo ultimo periodo sembra che il tempo non basti mai e in più sinceramente la voglia di mettersi ai fornelli è sempre poca. Troppi pensieri e problemi per la testa che a volte mi tengono lontana dal mio blog.
Comunque bisogna pur mangiare e allora quando voglio preparare qualcosa di dolce e veloce per la prima colazione vengono sempre in mio soccorso dei deliziosi muffin. Dei dolcetti monoporzione tipici del Regno unito e degli Stati Uniti, con i quali è possibile sperimentare varie combinazioni di gusto.
Quelli che vi propongo oggi sono realizzati con del cremoso yogurt alla vaniglia e cacao, molto golosi e perfetti non solo la mattina con una bella tazza di latte o caffè ma anche per una sana merenda o per una pausa dolce in qualsiasi momento della vostra giornata.


Ingredienti per circa 10 muffin:
- 200g farina 00
- 50 g di amido di mais ( per me Paneangeli )
- 2 uova
- 200 g di zucchero semolato
- 250 ml yogurt cremoso alla vaniglia (per me Muller)
- 50 g di cacao zuccherato ( per me Perugina)
- 80 ml di olio di semi
- Un cucchiaino di aroma di vaniglia (per me Paneangeli)
- Una bustina di lievito per dolci (per me Paneangeli)
- Un pizzico di sale
- 3-4 cucchiai di latte


Preparazione
Sbattete con una frusta elettrica le uova con lo zucchero, aggiungete l'olio di semi, lo yogurt, l'aroma di vaniglia e mescolate bene.
Inserite la farina setacciata con l'amido di mais, il lievito e un pizzico di sale.
Dividete l'impasto in due parti.
In uno aggiungete il cacao e 3-4 cucchiai di latte amalgamando bene il composto.
Riempite i pirottini da muffin, non fino all'orlo perché in cottura cresceranno, alternando il composto alla vaniglia con quello al cacao per dare un effetto variegato.
Cuocete in forno statico a 180° per circa 30 minuti.
Verificate la cottura in base al vostro forno e fate sempre la prova stecchino.
Auguro una felice giornata a tutti e grazie di essere passati a farmi visita.
Un bacione e a presto con nuove ricette sempre qui nella mia cucina.


5 ottobre 2017


Adoro le focacce, sia semplici che farcite ma richiedono almeno 2 -3 ore di lievitazione e se si vuole prepararle a pranzo o a cena all'ultimo momento non è possibile.
Invece la focaccia che vi propongo oggi è la soluzione perfetta se si cerca qualcosa da fare in poco tempo ma senza nulla togliere al gusto, pronta sulla vostra tavola calda e morbidissima in solo un'ora e 20 minuti di tempo, compresa la cottura e non richiede nemmeno la lavorazione dell'impasto.
Si tratta della focaccia Locatelli così chiamata dal nome dello chef stellato Giorgio Locatelli che la prepara nella suo ristorante italiano a Londra.
Ho trovato questa ricetta sulla rivista di cucina " Ci piace cucinare "
La ricetta originale prevede l'uso del lievito di birra fresco, io invece ho utilizzato il lievito di birra Mastro Fornaio Paneangeli.


Ingredienti:
- 250 g di farina Manitoba
- 250 g di farina 00
- 1 bustina di lievito di birra Mastro fornaio
Paneangeli ( o 15 g di lievito di birra fresco)
- 300 ml di acqua
- 2 cucchiai d' olio extravergine d'oliva
- 10 g di sale
- 2 cucchiaini di zucchero
Per la salamoia
- 60 ml d'olio
- 60 ml d'acqua
- 20 g di sale



Preparazione
Mettete in una ciotola 250 g di farina Manitoba e 250 g di farina 00, una bustina di lievito di birra Mastro fornaio e 2 cucchiaini di zucchero e mescolate bene ( se utilizzate il lievito di birra fresco, non aggiungete lo zucchero ).
Inserite 300 ml d'acqua, 2 cucchiai d'olio extravergine d'oliva e 10 g di sale.
Amalgamate con un cucchiaio gli ingredienti, ma non impastate con le mani.
Lasciate riposare nella ciotola 10 minuti, coprendo con un canovaccio pulito.
Trascorsi 10 minuti, trasferite l'impasto in una teglia unta, non lavoratelo e non stendetelo, ma lasciatelo lievitare per 20 minuti.
Dopo stendetelo con i polpastrelli, partendo dal centro, e portatelo fino ai bordi della teglia.
Fatelo riposare altri 20 minuti.
Preparate nel frattempo la salamoia mescolando 60 ml d'olio, con 60 ml d'acqua e 20 g di sale.
Coprite con questo condimento la focaccia, facendolo penetrare con le dita nella pasta.
Cuocete in forno statico preriscaldato a 220° per circa 20 minuti ( io ho utilizzato la funzione pizza/focaccia a 200° per circa 15-20 minuti, quindi la cottura è indicativa molto dipende dal tipo di forno che utilizzate)  e voilà è pronta.
Io da quando ho scoperto questa focaccia non l'ho più lasciata talmente è  buona e veloce da fare.  Ottima farcita con dei salumi e del formaggio fresco o anche con delle verdure.
Io spesso la uso al posto del pane.
Tagliata a metà e farcita con della nutella è una vera bontà.
Grazie di essere passati a farmi visita, ci sentiamo presto con nuove ricette.
Baci Fabiola








29 settembre 2017


Dopo una piccola pausa dovuta ai cambiamenti del mio nuovo blog, ritorno nella mia cucina a cucinare, quello che amo di più fare.
I dolci con le mele sono i miei preferiti e adesso che abbiamo iniziato il periodo di questo delizioso frutto, mi diletto spesso nella loro preparazione, cercando sempre nuovi abbinamenti.
Questa volta  ho provato ad inserire nell'impasto il latte condensato e devo dire che è stata un'aggiunta azzeccata, perché ha conferito a questa ciambella una grande morbidezza e tanto profumo.
Velocissima da fare è ottima a colazione e per una sana merenda.
Secondo me è perfetta anche come fine pasto accompagnata da un pallina di gelato alla vaniglia.


Ingredienti per uno stampo da ciambella da 24 cm:
- 200 g di farina 00
- 50 g di fecola ( per me Paneangeli )
- 4 uova
- 120 g di zucchero
- 1 lattina di latte condensato da 397 g
- 120 ml di olio di semi
- 1 bustina di lievito per dolci ( per me Paneangeli )
- 1 cucchiaino di aroma di vaniglia
- 3 mele
- Un pizzico di sale
- Zucchero di canna q.b.
- Granella di nocciole q.b.
- Zucchero a velo q.b. ( per me Paneangeli )
Preparazione
In una ciotola montate con la frusta elettrica le uova con lo zucchero, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
Aggiungete l'olio di semi a filo e il latte condensato con la vaniglia continuando ad mescolare il tutto.
Inserire gradatamente la farina setacciata con  il lievito, la fecola e un pizzico di sale, amalgamando bene.
Versate metà del composto in uno stampo imburrato e infarinato e la metà delle mele che avrete precedentemente tagliato a spicchi sottili e bagnate di succo di limone.
Aggiungete l'impasto restante e le mele rimaste.
Cospargete la superficie della ciambella con lo zucchero di canna e la granella di nocciole.
Cuocete in forno statico preriscaldato a 160° per circa 50 minuti.
La cottura è indicativa perché ogni forno cuoce in modo diverso.
Lasciate raffreddare e spolverizzate leggermente con zucchero a velo.
Un felice weekend a tutti e a presto con nuove ricette.




25 settembre 2017


Spesso nella vita le cose non vanno come si desidera, avvengono degli imprevisti verso i quali non si può far nulla se non prenderne atto ed andare avanti.
Per chi me segue sui social, già sa di cosa parlo; purtroppo mio malgrado ho dovuto cambiare nome al mio blog: non si chiamerà più Rosso pomodoro ma " La cucina di Fabiola ".
Il vecchio blog è stato rimosso, non posso più usare il nome Rosso pomodoro essendo un marchio registrato e naturalmente non lo sapevo e sto pagando la mia inesperienza ed ingenuità in questo mondo.
Quando nel febbraio del 2016 ho aperto il blog mi piaceva quel nome perché mi ricordava i pomodori rossi del mio orto e non potevo lontanamente immaginare che dopo tutto questo tempo sarebbe successo tutto ciò.
Fortunatamente sul nuovo blog sono riuscita a salvare le più di 300 ricette pubblicate finora, ma sul web e sui motori di ricerca hanno tutte il vecchio link che rimanda ad un blog rimosso e sarà difficile recuperarle.
Tutti mi conoscono come Rosso pomodoro ed ora dovrò ricominciare da capo, sarà una strada lunga e ci vorrà tempo e pazienza.
All'inizio non volevo riaprire nessun blog talmente ero demoralizzata da quello che era successo, tutta la fatica e l'amore che avevo messo nel mio lavoro era andata in fumo soltanto per un nome.
Poi però, dopo a mente fredda e grazie a mio figlio che mi ha aiutato tantissimo nel creare il mio nuovo blog, ho deciso di provare ad andare avanti.
Amo troppo cucinare e " La cucina di Fabiola" è la mia isola felice, uno spazio virtuale tutto mio in cui dar sfogo alla mia creatività in cucina.
Spero quanto prima di poter inaugurare il blog con una nuova ricetta, a risentirci presto e vi auguro una felice settimana.
Baci Fabiola
P.S. Vi ricordo che "La cucina di Fabiola" è anche su:
FACEBOOK   TWITTER  INSTAGRAM GOOGLEPLUS


19 settembre 2017



Buon martedi a tutti oggi vi propongo una sfiziosa e gustosa tarte tatin ai peperoni preparata qualche giorno fa.
Questa torta rovesciata è la versione salata della classica tarte tatin francese con le mele. Una base croccante di pasta brisée farcita con gli ultimi peperoni raccolti nel mio orto e del formaggio philadelphia che avevo avanzato da una precedente ricetta.
Perfetta come salva cena, come sfizioso antipasto o per un buffet di una festa.
E' ottima anche fredda, si prepara in poco tempo e potete realizzarla anche con altri tipi di verdure.


Ingredienti per uno stampo da crostata da 24 cm:
-1 rotolo di pasta brisée pronta
- 3 peperoni (gialli, verdi, rossi, )
- 150 g circa di formaggio philadephia
- Olio extra vergine q.b.
- Uno spicchio d'aglio
- Sale e pepe
Preparazione
Pulite i peperoni e tagliateli a fette.
In una padella con dell'olio e uno spicchio d'aglio rosolate i peperoni, aggiungete sale e pepe e fateli cuocere per 10-15 minuti.
Ungete uno stampo per crostata da 24 cm e ricoprite tutta la superficie con i peperoni.
Srotolate la pasta brisée e spalmate sopra il philadelphia.
Adagiate la sfoglia con il formaggio sui peperoni, spingendo i bordi verso l'interno e ricoprendo bene tutto lo stampo.
Bucherellate la brisèe con i rebbi di una forchetta e fate cuocere in forno caldo a 180° per circa 30 minuti e comunque finché la pasta sarà dorata.
Fate intiepidire la torta, rovesciatela su un piatto da portata e servite a fette.
Grazie di essere passati da queste parti, vi aspetto sempre qui con la prossima ricetta.
Bacioni


trova ricetta